Il Palazzo

Il Palazzo delle Arti sorge nel centro storico di Capodrise.
Rientra tra gli edifici che, dalla fine del 1600, furono realizzati lungo via Francesco Giannini dalle famiglie più influenti e facoltose della città. Prima di diventare pubblico, è appartenuto, in origine, ai Guidetti ed è stato dimora degli Acconcia.
La facciata è sobria e imponente, con due entrate pressoché gemelle, distanti, l’una dall’altra, circa trenta metri. Gli androni conducono a una tipica corte settecentesca, che sfocia in un grazioso e ampio giardino all’italiana, votato alla coltivazione degli agrumi.
Il Palazzo presenta uno sviluppo longitudinale, secondo l’asse che costeggia la strada, con un piano terra caratterizzato da spazi dall’architettura accogliente e discreta.
Attraverso una scala si arriva al piano nobile, preceduto da un ballatoio che raccorda il pianerottolo con una terrazza.
Le stanze hanno mura bianche e travi lignee al soffitto e una serie di decorazioni ad affresco di grande pregio, che ritraggono figure allegoriche e uno stemma di famiglia.
Al Palazzo delle Arti è vissuto Andrea Sparaco (1936-2011), pittore e scultore tra i più apprezzati di Terra di Lavoro.

La corte | Biblioteca Comunale | Sale studio | Consulta associazioni cittadine

  • Il Palazzo delle Arti, si apre su un ampia corte che ospita nel periodo estivo rassegne teatrali e spettacoli. Una parte di questo “cortile cittadino” ospita incontri e conferenze all’aperto.
  • Gli ampi saloni su via Giannini accolgono la nuova sede delle Biblioteca Comunale.
  • Tre saloni, verranno adibiti a “sale studio”, luoghi destinati ai giovani studenti, liceali e universitari, nella convinzione che la frequentazione e la permanezenza in luoghi a profonda vocazione culturale, favorisca la crescita personale e individuale delle giovani generazioni.  
  • Due piccole sale attrezzate, saranno riservate agli incontri delle associazioni culturali del territorio, con l’intento di sviluppare un associazionismo civico come risorsa culturale della città.  

Spazio espositivo permanente | Sala polifunzionale | Sala riunioni | Direzione

  • Lo spazio espositivo permanente è composto da cinque sale adiacenti ubicate al primo piano del Palazzo delle Arti. Al suo interno, sotto soffitti lignei con travi a vista, sono ancora conservati preziose decorazioni d’epoca. Corredano il piano una sala riunioni e una sala polifunzionale, di supporto allo spazio espositivo. Nelle sale si svolgono mostre, concerti, conferenze, convegni. Sul piano si trovano anche gli uffici di direzione.